Io AI

Blockchain e Realtà virtuale ce la stanno mettendo tutta per trovare delle applicazioni di convivenza e sinergia con le migliori tools di intelligenza artificiale, perché a momenti dove non ci sarà intelligenza artificiale non ci sarà innovazione e interesse, o comunque molto meno…, semplice.

Roblox pur essendo al momento fuori dal mondo della blockchain è il primo diciamo “metaverso” che si è integrato e si sta integrando moltissimo con l’intelligenza artificiale > puntare su roblox per una mia social start up, fu un’ottima intuizione, già nel 2022 manteneva molti primati mondiali in merito all’utenza attiva, ora ancora di più

Le Ai le puoi usare per qualsiasi cosa, per generare testi, immagini, video, musica, per interagire sui social ecc., quindi andiamo subito al dunque, un elenco esaustivo di quelle che funzionano più che egregiamente per ora l’ho trovato in questa directory -> lets view

A cosa servono???

Non c’è la possibilità che provandole tutte non se ne trovi una o di più utili a velocizzare, valorizzare e rendere professionale una propria iniziativa professionale in particolar modo da un punto di vista grafico e per i rendering.

Ma occhio, ci si può anche perdere nella sua utilità, può far perdere tempo, si deve nel più breve tempo possibile stabilire a cosa possa servire a noi, nella nostra attività.

Quando l’Ai esagera

Leggi il mio articolo denuncia sul magazine italo-svizzero innovando.news -> mi sono unita a milioni di persone (per ora per di più americane) nel segnalare negativamente l’Ai presente su Snapchat -> no assoluto a una generazione da far crescere con l’amico virtuale perfetto

L’amico virtuale di SnapChat non è un semplice amico virtuale, è l’essenza di tutta l’AI già pronta, perfetta ed incarnata dentro un social per i bambini, quindi, mentre tre miliardi di persone discutono su quanto ChatGPT possa cambiare il mondo generando testi e consigli per i professionisti, dietro a ben minori riflettori è iniziata la vera penetrazione culturale e psicologica da parte dell’intelligenza artificiale, che a sua volta non è “macchina” in verità, ma pochi potenti che ne detengono la gestione.

Le Ai devono rimanere uno strumento, non devono essere altro. Sotto, una immagine generata con bluewillow partendo da un semplice prompt, puoi provarlo gratuitamente tantissime volte nel canale art del server discord dedicato alla generazione z -> itzoomers e se non lo trovi più disponibile, valutare le opportunità per i creativi digitali su www.2137ad.com start up 3.0 italo-americana, nel mondo del cinema.